logo
  • 18 febbraio 2014
  • News
  • Commenti disabilitati su Carnevale, talk show di presentazione e intitolazione del parco museo a Giuseppe Panunzio

Carnevale, talk show di presentazione e intitolazione del parco museo a Giuseppe Panunzio

Panunzio

L’appuntamento è per giovedì 20 febbraio alle ore 20.30 al Museo del Carnevale. In un contesto festoso e che racchiude la memoria storica del Carnevale di Sciacca, si darà il via allo spettacolo di presentazione del Carnevale di Sciacca 2014 dal titolo “SI ACCENDANO LE LUCI”.

In questa occasione, alla presenza dei rappresentanti degli Enti organizzatori, degli addetti ai lavori, dei giornalisti radio-televisivi, della carta stampata, e dei siti internet di informazione, sarà presentato nel dettaglio il programma del Carnevale di Sciacca 2014 in una serata che sarà interamente dedicata alla festa con musiche e gruppi in maschera.

Nell’ambito dello spettacolo-presentazione, saranno presentate le numerose attività collaterali pensate dall’organizzazione e grande risalto sarà dato ai veri protagonisti del Carnevale di Sciacca: i carri allegorici. Saranno esposti, inoltre, i bozzetti a colori presentati dalle associazioni culturali e che ritraggono i carri allegorici che parteciperanno alla prossima edizione della kermesse.

In concomitanza con il talk show, sarà intitolato al compositore Giuseppe Panunzio il parco del Museo del Carnevale

“Non c’era occasione migliore – dicono il sindaco Di Paola e l’assessore Monte – per tributare i dovuti onori al musicista e compositore Giuseppe Panunzio, autore della musica dell’inno di Peppi Nappa, sigla ufficiale della manifestazione. Attendevamo il ritorno della festa per dare seguito alla delibera del marzo del 2012 del commissario del Comune Paolo Barone”.

Il parco comunale del Museo del Carnevale si chiamerà così “Giardino Giuseppe Panunzio”, musicista e compositore di inni carnascialeschi, nato nel 1913 a Molfetta (in provincia di Bari) e morto a Sciacca, nel 1957 all’età di 44 anni.

A proporre l’intitolazione, è stato uno dei tre figli.

Giuseppe Panunzio si è stabilito a Sciacca con la propria famiglia all’inizio della seconda guerra mondiale. Collega di lavoro del poeta Vincenzo Licata presso la società Spero, ha cominciato a comporre musiche per il Carnevale. Proprio con il poeta Licata è nato un profondo sodalizio che porterà alla composizione di inni carnascialeschi molto apprezzati. Licata scriveva i testi, Pannunzio li musicava. Tra tutti spicca l’inno del Peppi Nappa, la maschera che simboleggia l’essenza del Carnevale. L’inno diventerà negli anni la sigla ufficiale della manifestazione. È la musica che apre il corteo dei carri allegorici, la prima che si suona sul palco di Piazza Scandaliato, l’inno che viene eseguito alla chiusura della festa durante il suggestivo rogo del Peppi ‘Nappa.


Comments are closed.